• Testo INTERPELLANZA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.2/00014 D'ALIA - Al Ministro dell'interno - Premesso che: sulla Gazzetta Ufficiale - IV Serie speciale - n. 39 del 19 maggio 2000 è stato pubblicato il 3° decreto, 3° bando, per l'arruolamento...




Atto Senato

Interpellanza 2-00014
presentata da
GIANPIERO D'ALIA
giovedì 19 giugno 2008 nella seduta n.024

D'ALIA - Al Ministro dell'interno - Premesso che:

sulla Gazzetta Ufficiale - IV Serie speciale - n. 39 del 19 maggio 2000 è stato pubblicato il 3° decreto, 3° bando, per l'arruolamento nell'anno 2001 di 10.590 volontari in ferma breve nelle Forze armate, con possibilità per 315 unità di immissione nel ruolo degli agenti ed assistenti nella Polizia di Stato al termine della ferma triennale;

in data 7 novembre 2005 i vincitori di quel concorso sono stati avviati alla frequenza del prescritto corso di formazione per allievo agente della Polizia di Stato. Dallo stesso sono stati esclusi 96 candidati risultati idonei alle selezioni dell'arruolamento sopra specificato ma che non sono rientrati nei posti messi a concorso;

sulla Gazzetta Ufficiale - IV Serie speciale - n. 47 del 14 giugno 2002 è stato invece pubblicato il 5° decreto, 3° bando, per l'arruolamento nell'anno 2003 di 12.500 volontari in ferma breve nelle Forze armate, con possibilità per 350 unità di immissione nel ruolo degli agenti ed assistenti nella Polizia di Stato al termine della ferma triennale;

nei mesi di settembre e ottobre 2006, questi ultimi aspiranti agenti di polizia sono stati convocati per essere sottoposti alla verifica della sussistenza dei prescritti requisiti psico-fisici ed in seguito i 350 vincitori di tale secondo concorso sono stati avviati alla frequenza del prescritto corso di formazione per allievo agente della Polizia di Stato dal quale verosimilmente verranno esclusi circa 320 ragazzi risultati idonei alle selezioni dell'arruolamento sopra specificato ma che non sono rientrati nei posti messi a concorso;

96 ragazzi e circa 320 altri giovani, risultati rispettivamente idonei ai citati 3° concorso, riferito al 3° bando, e 5° concorso, riferito al 3° bando, attendono quindi speranzosi di essere chiamati alla frequenza di un corso che consenta loro di indossare la divisa della Polizia di Stato per garantire la sicurezza di tutti i cittadini ed il rispetto delle leggi dello Stato;

numerose disposizioni normative hanno sancito la conservazione dell'efficacia delle graduatorie di concorso per un certo periodo di tempo e quelle dei menzionati concorsi sono ancora valide, a decorrere dalla data di pubblicazione delle stesse per l'eventuale copertura dei posti che si venissero a rendere successivamente vacanti e disponibili. Tali norme sono state preordinate in attuazione dei principi di economicità, efficienza ed efficacia dell'azione amministrativa,

si chiede di sapere quali urgenti iniziative il Ministro in indirizzo intenda intraprendere al fine di immettere nei ruoli quei candidati risultati idonei ai concorsi banditi negli ultimi anni, per far fronte così alla gravissima carenza di organico della Polizia di Stato.

(2-00014)