• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.3/00102 BODEGA - Al Ministro delle infrastrutture e trasporti - Premesso che: da anni molte associazioni di volontariato che operano nel campo della sicurezza stradale si adoperano per la tutela...




Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-00102
presentata da
LORENZO BODEGA
martedì 24 giugno 2008 nella seduta n.026

BODEGA - Al Ministro delle infrastrutture e trasporti - Premesso che:

da anni molte associazioni di volontariato che operano nel campo della sicurezza stradale si adoperano per la tutela della vita degli automobilisti, favorendo la promozione di comportamenti responsabili che portino al corretto uso delle automobili sulle strade;

l'importanza dell'insegnamento del rispetto delle regole è alla base di qualsiasi iniziativa volta a contrastare il numero di incidenti, anche gravi, che ogni anno si consumano sul territorio italiano e che coinvolgono spesso i giovani;

la realizzazione di progetti a tutela della vita umana trova il suo limite più grande nella permanenza di gravi problematiche di natura strutturale, nella scarsa manutenzione delle strade e nella mancanza di una segnaletica adeguata, le quali sono responsabili di molti incidenti stradali, anche mortali;

recentemente si è consumato sulla strada comunale di collegamento tra Cassago Brianza e Nibionno (entrambi comuni in provincia di Lecco) un gravissimo incidente stradale, con la morte di una persona, purtroppo dipeso anche da cause esterne al comportamento umano e legate alla mancanza di segnaletica di attraversamento, in quel tratto di strada, della linea ferroviaria Monza-Lecco;

risulta inaccettabile che nel suddetto tratto di strada, spesso attraversata da gruppi di ragazzi in bicicletta, non siano state messe in atto tutte le misure necessarie alla sicurezza della circolazione, vista la totale assenza nella zona di qualsiasi cartello di segnalazione dei binari,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo possa fornire indicazioni su quale sia il soggetto incaricato della manutenzione e della messa in sicurezza del suddetto tratto di strada, ai fini del riconoscimento in capo ad esso di eventuali responsabilità nella vicenda descritta;

se ci siano state precedenti segnalazioni di estrema pericolosità del tratto di strada interessato da parte del gestore della rete ferroviaria, nonché della Regione Lombardia agli organi competenti, e quali siano i motivi, in caso contrario, che hanno impedito tali segnalazioni;

se non intenda intervenire sulle autorità preposte alla gestione delle strade comunali e della linea ferroviaria, affinché simili tragedie non si verifichino più;

se non intenda avviare una verifica su tutto il territorio nazionale, al fine di censire ed eliminare situazioni pericolose laddove si incrociano linee ferroviarie con strade comunali o provinciali con passaggi od ex passaggi a livello incostuditi o non segnalati nel migliore dei modi.

(3-00102)