• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/00178 DUILIO. - Al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che: la tenuta e il costante aggiornamento dei dati di finanza pubblica implica un lavoro...




Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in Commissione 5-00178
presentata da
LINO DUILIO
mercoledì 2 luglio 2008 nella seduta n.027

DUILIO. - Al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che:

la tenuta e il costante aggiornamento dei dati di finanza pubblica implica un lavoro di elaborazione e verifica assai complesso che richiede la disponibilità di competenze e di conoscenze assai sofisticate;

ciò è tanto più vero per quanto concerne il rilevo che assumono i saldi riferiti all'aggregato delle amministrazioni pubbliche rilevante ai fini della verifica del rispetto degli impegni derivanti dall'appartenenza all'UEM. Tali saldi sono infatti elaborati sulla base del sistema SEC 95 e richiedono una difficile opera di analisi e valutazione sulla base di precisi criteri contabili;

il legislatore si è preoccupato di adottare misure puntuali allo scopo di potenziare le strutture e gli strumenti di analisi e di monitoraggio degli andamenti di finanza pubblica anche mediante l'inserimento di specifiche disposizioni nell'ambito della legge finanziaria per l'anno in corso;

particolare rilievo assumono in questo quadro il ruolo e le funzioni assegnate all'ISTAT cui compete, tra le altre cose, definire e aggiornare il conto consolidato della PA e, più in generale, i conti nazionali ed interloquire costantemente con EUROSTAT;

l'istituto si trova tuttavia costretto ad affrontare una situazione di grave difficoltà per il rischio che larga parte del personale altamente specializzato attualmente occupato presso la direzione centrale della contabilità nazionale si trasferisca presso la Ragioneria generale dello Stato in relazione a un concorso da questa recentemente bandito -:

quali iniziative intenda assumere per consentire all'Istituto di statistica di poter continuare a svolgere le funzioni che gli competono continuando ad avvalersi delle professionalità già a disposizione nonché delle ulteriori risorse umane che risulteranno necessarie allo scopo, da reclutare anche mediante modalità e procedure parzialmente derogatorie della normativa vigente, in modo da evitare il rischio che attività tanto delicate di elaborazione e di analisi e che impegnano direttamente la responsabilità del Paese nei confronti delle istituzioni comunitarie possano risultare pregiudicate.(5-00178)