• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/00643 BUCCHINO. - Al Ministro dell'economia e delle finanze, al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che: a...




Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-00643
presentata da
GINO BUCCHINO
lunedì 14 luglio 2008 nella seduta n.034

BUCCHINO. - Al Ministro dell'economia e delle finanze, al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che:



a decorrere dal 1o gennaio 2009, come stabilito dall'articolo 19 del decreto legge n. 112 entrato in vigore il 25 giugno 2008 ed in fase di conversione in legge, le pensioni di anzianità a carico dell'assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive ed esclusive della medesima saranno totalmente cumulabili con i redditi da lavoro autonomo e dipendente;



a decorrere dalla medesima data sono altresì cumulabili con i redditi da lavoro autonomo e dipendente le pensioni dirette conseguite nel regime contributivo in via anticipata rispetto ai 65 anni per gli uomini ed ai 60 anni per le donne a carico dell'assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive ed esclusive della medesima nonché della gestione separata di cui all'articolo 1, comma 26, della legge n. 335 dell'8 agosto 1995 (a condizione che il soggetto abbia maturato i requisiti di cui all'articolo 1, commi 6 e 7 della legge n. 243 del 23 agosto 2004 e successive modificazioni ed integrazioni);



con effetto dalla medesima data e relativamente alle pensioni liquidate interamente con il sistema contributivo, sono interamente cumulabili con i redditi da lavoro autonomo e dipendente le pensioni di vecchiaia anticipate liquidate con anzianità contributiva pari o superiore a 40 anni e le pensioni di vecchiaia liquidate a soggetti con età pari o superiore a 65 anni per gli uomini e 60 anni per le donne;


l'articolo 19 del decreto legge n. 112 summenzionato non indica in maniera esplicita l'applicabilità della novella norma alle pensioni italiane in regime internazionale -:


se l'abolizione dei limiti al cumulo tra pensioni e redditi da lavoro nei sistemi retributivo e contributivo si applicherà anche alle pensioni italiane in regime internazionale ed ai titolari di pensione italiana residenti all'estero e se codesto Ministero intenda emanare una circolare od una nota esplicativa per chiarire l'interrogativo. (4-00643)