• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/01386/040 premesso che:il disegno di legge di conversione in legge del decreto in oggetto, prevede all'articolo 73, una misura tesa a ridurre il ricorso al part time per i lavoratori, limitandone...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/1386/40 presentato da LUCIA CODURELLI testo di mercoledì 23 luglio 2008, seduta n.041

La Camera,
premesso che:
il disegno di legge di conversione in legge del decreto in oggetto, prevede all'articolo 73, una misura tesa a ridurre il ricorso al part time per i lavoratori, limitandone l'applicazione, al fine di subordinarne la concessione alla valutazione discrezionale dell'amministrazione, effettuata in relazione alle esigenze del buon funzionamento della medesima amministrazione;
come è noto, sono soprattutto le donne lavoratrici che ricorrono all'alternativa, dell'orario di lavoro a tempo parziale, al fine di conciliare l'onere del lavoro di cura e del lavoro domestico con la presenza sul luogo di lavoro. In assenza di un'adeguata rete di sevizi sociali, infatti, il lavoro in famiglia, con particolare riguardo all'infanzia e alle persone anziane, ricade quasi interamente sulle donne;
le donne lavoratrici che richiedono il part time all'amministrazione di competenza, risultano essere in numero assolutamente superiore rispetto agli uomini;
secondo uno studio dell'Ires CGIL, infatti, sebbene il dato medio sia ancora inferiore a quello di molti altri paesi europei a più alto tasso di attività femminile quasi il 40 per cento delle mamme occupate tra trentacinque e quarantaquattro anni è impegnato part-time; superata la soglia dei quarantacinque anni, vale a dire con figli più grandi, chi continua a lavorare opta tendenzialmente per un impegno a tempo pieno, In Italia, dunque, una parte considerevole delle famiglie affronta il problema della cura dei figli riducendo l'impegno lavorativo della madre, d'altra parte il part-time maschile in Italia, soprattutto in età adulta, è solo residuale,

impegna il Governo

a vigilare affinché le misure normative previste all'articolo 73 sul ricorso al lavoro part-time non si traducano in una ulteriore limitazione alla possibilità di accedere e permanere sul mercato del lavoro per le donne, le quali, in assenza di una rete socio-assistenziale adeguata, optano spesso per l'orario di lavoro a tempo parziale al fine di conciliare l'attività lavorativa con la vita familiare.
9/1386/40. Codurelli, Schirru, Bellanova, Damiano, Berretta, Bobba, Boccuzzi, Gatti, Gnecchi, Letta, Madia, Mattesini, Miglioli, Mosca, Rampi, Santagata, Vannucci.