• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.0/00949/018/ ... esaminato il provvedimento in titolo; considerato che l'articolo l, commi 96 e seguenti della legge 24 dicembre 2007. n. 244 ha introdotto un regime fiscale...



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/949/18/05 presentato da MARIO PITTONI
mercoledì 30 luglio 2008, seduta n. 036

La 5 Commissione,
esaminato il provvedimento in titolo;
considerato che l'articolo l, commi 96 e seguenti della legge 24 dicembre 2007. n. 244 ha introdotto un regime fiscale semplificato per i cosiddetti contribuenti minimi,che prevede, tra l'altro un'imposta sostitutiva dell'imposta sui redditi e delle addizionali comunali e regionali, con aliquota pari al 20 per cento;
considerato che rientrano tra i contribuenti minimi le persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni che, nell'anno solare precedente, al contempo, hanno conseguito ricavi ovvero hanno percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori a 30.000 euro; non hanno effettuato cessioni all'esportazione; non hanno sostenuto spese per lavoratori dipendenti o collaboratori di cui all'articolo 50, comma 1, lettere c) e c-bis), del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, anche assunti secondo la modalità riconducibile a un progetto, programma di lavoro o fase di esso, ai sensi degli articoli 61 e seguenti del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, né erogato somme sotto forma di utili da partecipazione agli associati di cui all'articolo 53, comma 2, lettera c), dello stesso testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 917 del 1986; nel triennio solare precedente non hanno effettuato acquisti di beni strumentali, anche mediante contratti di appalto e di locazione, pure finanziaria, per un ammontare complessivo superiore a 15.000 euro;
considerato che, in questa particolare fase congiunturale, determinata sia da variabili macroeconomiche, sia da interventi errati di politica economica del Governo Prodi, è fondamentale incentivare la nascita di nuove iniziative imprenditoriali, anche attraverso la riduzione della pressione fiscale;
impegna il Governo
a valutare la possibilità di portare il limite massimo dei ricavi e dei compensi per poter rientrare nella categoria dei contribuenti minimi da 30.000 euro a 50.000 euro.
(0/949/18/5)
PITTONI, FILIPPI ALBERTO , GARAVAGLIA MASSIMO , FRANCO PAOLO , VACCARI, BODEGA, DIVINA, VALLARDI