• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.4/00500 DONAGGIO - Al Ministro delle infrastrutture e trasporti - Premesso che: a giudizio dell'interrogante, il Ministro ha fornito, con doc. 0007236 del 16 luglio 2008, risposte solo parziali o...
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-00500 presentata da FRANCA DONAGGIO
mercoledì 17 settembre 2008, seduta n.058

DONAGGIO - Al Ministro delle infrastrutture e trasporti - Premesso che:

a giudizio dell'interrogante, il Ministro ha fornito, con doc. 0007236 del 16 luglio 2008, risposte solo parziali o comunque non pienamente soddisfacenti all'atto di sindacato ispettivo 4-00142 pubblicato l'11 giugno 2008, sullo stato di attuazione del progetto relativo al Passante autostradale di Mestre;

in particolare la dichiarazione contenuta nella suddetta risposta, secondo cui l'apertura dei caselli intermedi sarebbe avvenuta nell'estate 2009, sembra contrastare con notizie diffuse dalla stampa locale, secondo cui ciò non avverrebbe prima del 2010, mentre nel 2008 si realizzerebbe l'apertura del Passante per il traffico di attraversamento in un'unica direzione e non in entrambi i sensi di marcia;

l'asserzione nella risposta suddetta secondo cui il progetto non prevedrebbe uno specifico svincolo a Dolo contrasta palesemente con il progetto approvato e pubblicato, che peraltro prevede nel tratto autostradale tra la nuova barriera di Dolo e Marghera accessi attraverso svincoli privi di infrastrutture di gestione e di esazione, contrariamente a quanto dichiarato dal Ministro nella risposta, nella parte in cui si riferisce ai caselli "di Vetrego e di Borbiago", anche in una fase successiva all'apertura del Passante, così suggerendo l'idea di un controllo degli accessi al sistema autostradale;

il riferimento, da parte del Ministro, alla garanzia del "passaggio dei dipendenti che risulteranno indispensabili per assicurare una migliore qualità ed efficienza del servizio erogato" appare all'interrogante aleatorio o quantomeno non soddisfacente, in ragione della necessità di una cessione dell'intero organico dei dipendenti alla nuova società, che potrebbe avvalersi della loro esperienza e professionalità,

si chiede di conoscere:

in quali date siano previste l'apertura di entrambe le carreggiate del Passante e la realizzazione e l'apertura al traffico dei caselli intermedi di Spinea, Martellago-Scorzè e Preganziol, nonché la realizzazione e l'effettiva operatività del sistema di accesso al tratto autostradale liberalizzato in prossimità della nuova barriera autostradale arretrata, come previsto dal progetto approvato;

quali provvedimenti il Ministro in indirizzo intenda adottare per realizzare compiutamente il progetto approvato, prevedendo quindi anche la demolizione dei caselli di Vetrego, Mira-Oriago e della barriera di Villabona, nonché l'effettiva operatività del sistema viario liberalizzato tra Dolo, Quarto d'Altino e Mogliano Veneto a disposizione della futura città metropolitana, necessario al decongestionamento delle arterie regionali ed urbane dell'area centrale veneta;

quali iniziative si intendano assumere al fine di assicurare a tutti i dipendenti della Venezia-Padova il passaggio alla futura società di gestione del Passante e dei tratti autostradali riconsegnati all'Anas dalla Venezia-Padova, così da garantire loro il diritto al lavoro e valorizzare l'esperienza e la professionalità da costoro acquisita.

(4-00500)