Senato, disegno di legge   presentato da Silvio BERLUSCONI

[Legge su Protezione Civile, rifiuti in Campania, terremoto dell'Aquila] Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2009, n. 195, recante disposizioni urgenti per la cessazione dello stato di emergenza in materia di rifiuti nella regione Campania, per l'avvio della fase post emergenziale nel territorio della regione Abruzzo ed altre disposizioni urgenti relative alla Presidenza del Consiglio dei Ministri ed alla protezione civile

  • ultimo status: 25/02/2010 Senato: approvato definitivamente. Legge
  • tutti gli status [ apri ]

iter parlamentare del disegno di legge:  
  • 30/12/2009DL.195/09

    entrata in vigore del DL

  • 09/02/2010S.1956

    approvato al Senato

  • 19/02/2010C.3196

    modificato alla Camera

  • 25/02/2010S.1956-B

    approvato al Senato

  • 25/02/2010S.1956-B

    divenuto legge

leggi i testi ufficiali dell'atto e aggiungi le tue note :

  note degli utenti coo-mind
1 Testo DDL 1956-B 0  
2 Testo approvato 1956-B (Bozza provvisoria) 0  
descrivi insieme agli altri utenti questo atto:

qui sotto puoi inserire o modificare la descrizione per questa votazione. Per modificare effettua il login

Le misure riguardanti la protezione civile

Si prevede, fino al 31 dicembre 2010, un Sottosegretario di Stato incaricato del coordinamento degli interventi di prevenzione in ambito europeo e internazionale rispetto a eventi di interesse di protezione civile.

Il governo è delegato a definire i livelli minimi dell'organizzazione delle strutture territoriali di protezione civile nonché la gestione del sistema di allertamento nazionale ed il coordinamento in caso di emergenza.

Al Dipartamento della Protezione Civile può inoltre fare ricorso il Commissario straordinario per il Piano carceri per le attività di progettazione, scelta del contraente, direzione lavori e vigilanza degli interventi strutturali ed infrastrutturali.

La Commissione ha quindi modificato la disciplina dell’emergenza (art. 5, legge 225/1992) in materia di versamenti tributari e contributivi per le popolazioni colpite da calamità naturali, prevedendone la sospensione fino a sei mesi, nei limiti delle risorse finanziarie disponibili. I versamenti sono effettuati in un numero massimo di ventiquattro rate.

Gli interventi per l'Abruzzo

Al fine assicurare il coordinamento da parte delle amministrazioni locali delle azioni finalizzate al ritorno alle normali condizioni di vita della popolazione colpita dagli eventi sismici, il Presidente della regione Abruzzo subentra nelle funzioni dell'attuale Commissario delegato. Con una modifica introdotta al Senato, il Commissario delegato può nominare quali sub-Commissari i sindaci e i presidenti delle province interessati, per le rispettive competenze.

La chiusura dell'emergenza in Campania

In vista della conclusione della fase emergenziale in Campania, vengono costituite due Unità operative per facilitare il subentro delle autonomie locali e definire i compiti delle province per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti, attribuire le risorse umane e finanziarie occorrenti per l'assolvimento delle obbligazioni riconducibili alle società provinciali, definire le situazioni creditorie e debitorie derivanti dalle pregresse gestioni , predisponendo uno o più piani di estinzione delle passività. Durante l'esame in Assemblea alla Camera è stata soppressa la norma che prevedeva il divieto di intraprendere azioni giudiziarie ed arbitrali nei confronti delle Strutture commissariali e dell'Unità stralcio e la sospensione delle azioni pendenti.

Si prevede inoltre il trasferimento di proprietà del termovalorizzatore di Acerra entro il 31 dicembre 2011, per il quale viene indicato un valore pari a 355 milioni di euro. Nelle more, il Dipartimento della protezione civile mantiene la disponibilità dell'impianto. Sono inoltre previste norme sugli impianti di selezione e trattamento dei rifiuti, sul deposito e stoccaggio temporaneo dei rifiuti, nonché sul personale dei consorzi.

Ai Presidenti delle province sono attribuite le funzioni ed i compiti di programmazione del servizio di gestione integrata dei rifiuti da organizzarsi anche per ambiti territoriali nel contesto provinciale e per distinti segmenti delle fasi del ciclo di gestione dei rifiuti. Il Senato ha introdotto alcuni emendamenti volti a garantire il coinvolgimento delle autonomie locali nelle dinamiche connesse alla nuova fase: in via transitoria, sino al 31 dicembre 2010, le attività di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti, quelle di smaltimento o recupero degli inerti e la raccolta differenziata continuano ad essere gestite dai comuni; inoltre, per assicurare l’integrale copertura dei costi del ciclo dei rifiuti, si prevede un metodo di calcolo, per il solo 2010, articolato in due parti elaborate distintamente dalle province e dai comuni per gli oneri di rispettiva competenza, che confluiscono in un unico titolo di pagamento.

Il dissesto idrogeologico

In attuazione della legge finanziaria per il 2010 - che ha stanziato un miliardo di euro per interventi urgenti diretti a rimuovere le situazioni di rischio idrogeologico - si prevede la possibilità di nominare commissari straordinari, con gli stessi poteri dei commissari per le opere strategiche della legge obiettivo, che attuano gli interventi di difesa del suolo, provvedono alle azioni di indirizzo e di supporto, curano le attività di competenza delle amministrazioni pubbliche per la realizzazione degli interventi, avvalendosi, ove necessario, dei poteri di sostituzione e di deroga. Nell’ambito di tali risorse, il Senato ha destinato un finanziamento a favore dei territori delle regioni Emilia-Romagna, Liguria e Toscana colpiti dagli eventi meteorici eccezionali del dicembre scorso.

Il Piano carceri

Per la realizzazione urgente di istituti penitenziari, cd. Piano carceri, si prevede un iter più snello per la localizzazione e l'espropriazione delle aree ove realizzare le nuove strutture, conferendo, a tal fine, pieni poteri al Commissario straordinario che può avvalersi anche del Dipartimento di protezione civile per le attività di progettazione, scelta del contraente, direzione lavori e vigilanza degli interventi strutturali ed infrastrutturali. In tale ambito, per la prevenzione di infiltrazioni della criminalità organizzata, viene introdotta una disciplina analoga a quella del decreto-legge sulla ricostruzione in Abruzzo (DL 39/2009), che vede i prefetti competenti per territorio responsabili per il coordinamento e l'unità di indirizzo di tutte le attività finalizzate alla prevenzione.

Le misure per il personale della p.a.

Vengono individuate le modalità per la definizione delle piante organiche dei consorzi, i quali provvedono all'assunzione a tempo indeterminato del personale in servizio fino alla data del 31 dicembre 2008, dando priorità al personale già in servizio al 31 dicembre 2001, anche in soprannumero con riassorbimento (a seguito dell’approvazione di un emendamento da parte della Commissione). E’ stata poi ripristinata l'autorizzazione - in prima attuazione - di una spesa fino a 5 milioni di euro per il 2010.

Nel corso dell’esame in Commissione è stato chiarito che i costi per il personale previsti nel decreto-legge sono comprensivi di quelli derivanti dalle assunzioni di personale da parte del Consorzio unico di bacino delle province di Napoli e di Caserta, previste dall’art. 13, comma 1.

Quanto al personale del Dipartimento di protezione civile, il decreto-legge autorizza l’avvio di procedure straordinarie di reclutamento di personale a tempo indeterminato, riguardanti i titolari di contratto a tempo determinato o di collaborazione, in deroga alla normativa vigente in materia di reclutamenti, limitazioni del turn over e stabilizzazioni nella P.A..

L’indennità di trasferimento, prevista dalla legge 86/2001 viene estesa al personale dei vigili del fuoco.

E’ inoltre soppresso l’articolo 15-bis sulla formazione continua di pubblici dipendenti.

primi firmatari:
relatori:

che cosa sono i firmatari

che cosa sono i relatori

204 Silvio BERLUSCONI 1537Antonio D'ALI' (Popolo della Libertà)

e altri 4 cofirmatari... [ apri ]

i voti relativi al disegno di legge:
i più recenti:

sigla/titolo:

data voto:
esito in Parlamento: voti di scarto: numero di ribelli:

[Legge sulla Protezione Civile] DDL n. 1956-B. Votazione finale

25/02/2010

APPROVATA

25

1

Legge su Protezione Civile, rifiuti in Campania, terremoto dell'Aquila - Disegno di legge n. 1956-B. Em. 7.1, De Luca e altri

25/02/2010

RESPINTA

34

4

guarda tutti gli altri 4 voti relativi al disegno di legge... [ apri ]

commissioni assegnatarie in sede referente:

cosa sono le commissioni

guarda le commissioni in sede consultiva [ apri ]

gli interventi dei parlamentari sul disegno di legge:
i più recenti:

data:

sede:
intervento di: link al testo:

16/03/2010

Assemblea Senato

Vannino CHITI

Extlink

16/03/2010

Assemblea Senato

Luigi ZANDA

Extlink

guarda tutti gli altri 41 interventi... [ apri ]


data:

sede:
intervento di: link al testo:

25/02/2010

Assemblea Senato

Guido BERTOLASO

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Franco BRUNO

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Giacomo CALIENDO

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Stefano CECCANTI

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Vannino CHITI

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Antonio D'ALI'

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Gianpiero D'ALIA

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Vincenzo DE LUCA

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Roberto DELLA SETA

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Aniello DI NARDO

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Francesco FERRANTE

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Anna FINOCCHIARO

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Mario GASBARRI

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Maurizio GASPARRI

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Fabio GIAMBRONE

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Maria Fortuna INCOSTANTE

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Giovanni LEGNINI

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Luigi LI GOTTI

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Andrea MARCUCCI

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Cesarino MONTI

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Domenico NANIA

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Francesco PARDI

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Giovanni PISTORIO

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Gaetano QUAGLIARIELLO

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Raffaele RANUCCI

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Francesco RUTELLI

Extlink

25/02/2010

Assemblea Senato

Luigi ZANDA

Extlink

24/02/2010

V Bilancio Senato

Antonio AZZOLLINI

Extlink

24/02/2010

I Affari Costituzionali Senato

Antonio BATTAGLIA

Extlink

24/02/2010

XIII Territorio, ambiente, beni ambientali Senato

Guido BERTOLASO

Extlink

24/02/2010

XIII Territorio, ambiente, beni ambientali Senato

Antonio D'ALI'

Extlink

24/02/2010

XIII Territorio, ambiente, beni ambientali Senato

Vincenzo DE LUCA

Extlink

24/02/2010

XIII Territorio, ambiente, beni ambientali Senato

Roberto DELLA SETA

Extlink

24/02/2010

V Bilancio Senato

Enrico MORANDO

Extlink

24/02/2010

XIII Territorio, ambiente, beni ambientali Senato

Raffaele RANUCCI

Extlink

24/02/2010

V Bilancio Senato

Maurizio SAIA

Extlink

24/02/2010

V Bilancio Senato

Paolo TANCREDI

Extlink

24/02/2010

V Bilancio Senato

Paolo TANCREDI

Extlink

24/02/2010

V Bilancio Senato

Giuseppe VEGAS

Extlink

23/02/2010

II Giustizia Senato

Filippo BERSELLI

Extlink

23/02/2010

I Affari Costituzionali Senato

Carlo SARRO

Extlink
[ chiudi ]
Gli utenti favorevoli a questo atto...
...sono favorevoli anche a:
monitora questo atto

che significa monitorare

avvia il monitoraggio

Nessuno monitora questo atto


sei favorevole o contrario?
Così hanno votato gli altri 26 utenti
4%
1 utente favorevole ha votato anche...
96%
25 contrari hanno votato anche...